Copyright

COPYRIGHT Fantasia In Rete 2010-2012 Tutti gli scritti sono riservati e soggetti ad autorizzazione da parte degli Amministratori e degli Autori.
DISCLAIMER " Alcune immagini, fotografie e creazioni grafiche sono state trovate sul Web e non è stato possibile verificare se siano di pubblico dominio o meno. Se non fossero pubbliche, inviare una Email a 'galleschi.stefania@gmail.com' e la grafica in questione verrà rimossa."


LA VALIGIA... pensieri e riflessioni in rima


La valigia dei sogni



Stefania Galleschi
La mia valigia di bambina


La mia valigia dei desideri è piccolina
ci sono i semplici sogni di bambina
raggomitolati lì in un angolino
come fossero nel cuoricino. 
Molti non si sono realizzati
spesso da grande non li ho cercati
e stanno ancora lì demoralizzati.
Quello più grande ed importante
con una coda da stella filante
senz'altro si è realizzato
si è schiuso, fiore colorato,
è l'amore per la mia famiglia
che ho donato come figlia.
Ma sono stata amata ancor di più
da chi ora mi guarda da lassù
che vedo ogni sera in una stella
il mio caro babbo e la mia mamma bella.
Loro mi dicono dal cielo con amore
a chi hai vicino dona ora il cuore,
così la tua valigia dei desideri
sarà sempre colma di sogni veri
Lalla Tosi 
                                                                                                      In valigia

  Sto deponendo in una valigia
la mia vita un pò rosa ed un pò grigia
i ricordi più brutti li ho posti sul fondo
sparsi un pò tutti intorno
a quelli poco sereni
i cui tutti siam pieni.
Nella parte di sopra
con bella opra
messo quelli rosa
che sono altra cosa
i baci ,le carezze
son lì dentro a bizzeffe,
e sopra ne ho messo uno grande
pieno di domande:
Dove sei finita
tu, inizio della mia vita?



Daniela Bonifazi
La valigia mai chiusa

In una grande valigia ho stipato
ricordi d'un viaggio mai terminato,
e sogni lontani d'un tempo che fu,
qualcuno avveratosi, altri non più.
Ci ho messo i sorrisi di tutti gli amici
ed anche momenti così belli e felici
che ancor mi consolano in giorni neri
e caccian le lacrime e cattivi pensieri.
Non mancan parole, emozioni, paure, 
e lettere, e foto e delusioni assai dure.
Nella grande valigia c'è ancora spazio
ed ogni giorno amor aggiungo e strazio,
dolcezza pura ed estrema amarezza,
e le sorprese della lontana giovinezza.
Resta lì, aperta e ben pronta a tentare
d'aggiungere ciò che la vita può dare
ancora e ancora a me, che mai dispero
d'aver finalmente un più roseo futuro








Vanni silvia

IL BAGAGLIO VALIGIA

La valigia devo fare
da qualche parte devo andare,
voglio vagare con la mente
in un ricordo divertente.
Ora cerco i miei pensieri
tutti quanti fino a ieri
e li ripongo accuratamente
in un angolo delle mente.
Questo è un viaggio virtuale
ed anche se sembra un'po' banale,
tutti quanti lo facciamo
ogni volta che ricordiamo.
Ed i nostri pensieri un po' sgualciti 
in un bagaglio son finiti,
nel bagaglio culturale
che pian piano s'è venuto a creare.                                                          

Chiudo gli occhi e senza inganno
ora apro il mio bagaglio,
sembra quasi una magia
e con la mente volo via,
torno in luoghi già visitati
ripercorro sentieri gia camminati,
e con grande piacere
vedo anche gente
che in questo momento è inesistente.
Mi sento felice perchè la mia mente
è veramente molto potente,
E la memoria e la nostalgia
invadono tutta l'anima mia.
Qusto è il viaggio più interessante
e senz'altro il più entusiasmante,
per questo motivo vi voglio ricordare
ciò che siete tenuti a fare:
Vivete sempre intensamente
riponendo accuratamente
il necessario nelle mente
per poter un dì affrontare 
il vostro viaggio virtuale.
Senza dover dire un dì ignoto
il mio bagaglio è ancora vuoto!



 Umberto Flauto
UNA PICCOLA VALIGIA GRIGIA

Una valigia piccola... vuota
da riempire con la prima nota


Si, proprio il Do, quella del pentagramma
la prima di tutte, una vera mamma.
La mia è una valigia di speranza
di grandi idee di gioia e poi di danza;
allora arriva il RE, una nota forte
che in un grande ballo inizia a far la corte
per invitare a entrare nella valigia mia
tutte quante, persino una mia zia.
Loquace arriva il MI..con grande gioia
scaccia dalla valigia un pò di noia
cercando di coinvolgere l'amica FA
che riempie la valigia di qua e di là.
Ma il freddo che imperversa cerca il SOL
che accorre in aiuto e segna un gol
ma la grande palla non entra nella mia valigia
ed inizia un bell'incontro al "pigia pigia".
Allora si decide di dar tono al mondo
e diamo il LA per riempirla a fondo
col grande dubbio che ci dica SI
in tempoi brevi, diciamo Giovedì.
Questa è la storia della mia valigia
che aveva la paura di esser grigia
ma 7 note amiche di lunga data
l'hanno convinta di esser colorata.







Milvia Di Michele
POVERA VALIGIA!

Una valigia aspetta:
Qualcuno la prenderà
E la porterà lontano
a vedere meraviglie!
Povera valigia di cartone!
Presto andrai in soffitta
e per te io ho il magone.
Sentirmi una valigia:
oggi mi rende mogia



 Serenella Menichetti
UNA GRANDE VALIGIA

Ho una valigia con molti scomparti


dove ripongo della vita le parti.
Assomiglia ad una cassapanca
zeppa di eventi ed anche un po' stanca
di ospitarne ancora in quantità.
Ogni scomparto ha il suo colore:
rosso acceso è quello dell'amore
verde smeraldo quello dei desideri
che son rimasti proprio come ieri.
Quello del dolore è trasparente
per ricordare a tutta la gente
quanta sofferenza sia presente
e spesso incontrarla sia frequente.
Lo scomparto dell'arcobaleno
è quello che amo non certo meno
lì ripongo i miei sogni colorati:
ci son tante culle per i neonati
hanno dei fiocchi fatti di sole
e per dono scarpe con le suole
per percorrere ancora strade e vie
che illumineranno di mille fantasie.

1 commento: